Normativa scadente in Germania per il gioco d’azzardo

Che ne sarà del monopolio statale del gioco d’azzardo in Germania?
La discussione degli stati federali arriva al punto cruciale.
Lo scontro tra gli Stati Federali e le principali parti interessate nella disputa sulla normativa dello Stato relativa ai giochi online è diventata più aspra.
Le dichiarazioni rilasciate dal capo della compagnia di lotterie nel Baden-Württemberg testimoniano una spaventosa ignoranza in materia.
Il Ministro degli Interni Hessens Peter Beuth (CDU) ha dichiarato quanto segue:

“”E’ deprimente che ci sia una tale ignoranza a riguardo, l’autorità è responsabile per l’assegnazione delle licenze di scommesse sportive e tale incompetenza è inaccettabile“”.

Beuth ha risposto alle critiche del gestore della società di lotterie del Baden-Württemberg, Marion Caspers-Merk, sul progetto dell'””Assia“” riguardante la parziale apertura e regolamentazione del monopolio statale del gioco d’azzardo.
Beuth ha affermato che la proposta dei cosiddetti “”cambiamenti minimamente invasivi”” nel trattato dello Stato sul gioco d’azzardo non ci porterà a trovare una soluzione in linea con la giurisprudenza europea.
La federazione tedesca delle scommesse sportive e il suo presidente Mathias Dahms hanno parlato in modo altrettanto energico con la FAZ.
Ha parlato di un fallimento dei paesi e che è particolarmente spiacevole che il blocco della lotteria coinvolga ex politici di alto livello che recitano idee eterne e agiscono solo nell’interesse personale, questo modo di pensare deve essere eliminato.”